Menti codificate

L’apprendimento acritico del coding lo considera esclusivamente da un punto di vista tecnico e falsamente neutro, come allineamento individuale al linguaggio delle macchine, in un contesto generale in cui la velocità dell’infezione cognitiva da parte dei dispositivi digitali e dell’ibridazione degli utilizzatori sfrutta invece la corrispondente lentezza della comprensione collettiva delle implicazioni sociali, culturali, economiche e politiche di questi processi per produrre obnubilata assuefazione.

E quindi addomestica a:

  • acquisire dati parziali;
  • applicare procedure approvate;
  • ottenere e restituire azioni e soluzioni attese.

Ed ecco l’adattamento del pensiero umano al paradigma macchinico, in potenza reciproca e pericolosa indifferenza valoriale ed etica, soprattutto nella prospettiva – anche solo retorica e manipolatoria – della Singolarità.

Screenshot 2020-07-21 12.01.32
Traduzione automatica dell’articolo di Buckingham

 

 

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...