Violazione dell’integrità contestuale

Barassi ci fa capire come i social media ci hanno tolto il controllo sui nostri dati, perché essi possono essere intercettati non solo da colleghi di lavoro, amici, familiari, conoscenti, gruppi di genitori, ma anche da sistemi di tracciamento e intelligenza artificiale, in contesti e con scopi del tutto differenti da quelli in cui sono stati generati, per esempio per verificare la nostra reputazione o le nostre attitudini. Questo processo influisce sulla costruzione del sé, in particolare di quello pubblico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...