Treasuremap

Crawford ci ricorda che

L’archivio di Snowden mette in luce un settore dell’IA parallelo, sviluppato in gran segreto.(…) È assente ogni costrutto retorico a giustificazione dell’estrazione e dell’appropriazione dei dati: tutti i sistemi software sono considerati null’altro che qualcosa da possedere, da sconfiggere; tutte le piattaforme di dati sono considerate prede legittime e molto poco viene considerato protetto. Una presentazione in PowerPoint della NSA descrive Treasuremap, un programma progettato per costruire quasi in tempo reale una mappa interattiva di Internet, che dichiara di tenere traccia della posizione e del proprietario di qualsiasi computer, dispositivo mobile o router connesso: «Mappare l’intera Internet – qualsiasi dispositivo, ovunque, sempre», si vanta la diapositiva. Alcune diapositive su «Treasuremap come abilitatore» offrono un’immagine a strati dell’analisi dei segnali. Al di sopra del livello geografico e del livello di rete troviamo il «livello della persona cibernetica» (…) e infine il «livello persona» delle connessioni personali. La diapositiva ha lo scopo di rappresentare tutte le persone che utilizzano dispositivi connessi in tutto il mondo, in una «visione dall’alto di Internet», ma ricorda anche molto da vicino il lavoro di società di mappatura e manipolazione dei social network come Cambridge Analytica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...