Iperlettura

Katherine Hayles definisce l’iperlettura come lettura assistita da computer, che prevede esplorazione di collegamenti, query di ricerca, scrematura, filtraggio per parole chiave e varie altre modalità di gestione elettronica, tra cui la lettura automatica autentica, in cui gli algoritmi utilizzano metodologie digitali (meglio se non supervisionate) per scoprire schemi e strutture nei testi senza aver avuto alcuna ipotesi iniziale. La lettura “postumana” si sovrappone pertanto a modellazione, giochi, giochi di ruolo, adattamento, traduzione, rendering e simulazione.