Google e Goobles

Una curiosità. Mayer-Schönberger e Ramge riferiscono che:

“Dal 2005 ai dipendenti dell’azienda [Google, NdR] viene chiesto di rispondere a domande sui potenziali sviluppi nel settore tecnologico e nel mondo in generale. (…) I dipendenti che partecipano al mercato predittivo ricevono un portafoglio di «Goobles» da spendere per le loro risposte. Azzeccando le risposte, guadagnano profitti in Goobles che alla fine di ogni trimestre possono scambiare con i biglietti della lotteria. In questo modo, i partecipanti al mercato hanno un incentivo a puntare Goobles solo su quelle previsioni che pensano poter essere azzeccate, perché questo accrescerà le loro possibilità di ricavarne una ricompensa. L’incentivo di prezzo funziona: i mercati si sono dimostrati abbastanza validi nel valutare la probabilità di eventi relativi a progetti Google17, facilitando così il flusso e l’elaborazione delle informazioniL’incentivo di prezzo funziona: i mercati si sono dimostrati abbastanza validi nel valutare la probabilità di eventi relativi a progetti Google17, facilitando così il flusso e l’elaborazione delle informazioni.”.

La cosa è confermata in almeno due pubblicazioni:

La parola chiave “goobles” produce però questo esito: