Esternalizzazione digitale preventiva

Pratica di autotutela che – in modo più o meno consapevole – caratterizza i quadri direttivi di numerosi enti pubblici, per esempio istituti scolastici e università: essa consiste in una sorta di “tecnocrazia eterodiretta“, che costruisce potere all’interno delle strutture interessate, ma è subordinata al default power dei fornitori esterni.

Essa consiste nella acquisizione (in modalità Free, Premium e Freemium) di servizi di comunicazione erogati dalle multinazionali del capitalismo di piattaforma secondo modalità già standardizzate.

Questo modo di agire consente di ridurre le proprie responsabilità istituzionali e di invisibilizzare (almeno parzialmente e per larga parte degli stakeholders)  la scarsa consistenza delle capacità di progettazione, negoziazione, implementazione, manutenzione e adattamento di infrastrutture e funzionalità in possesso degli enti medesimi, anche quando questo significhi rinunciare alla possibilità di servirsi di strumentazioni pubbliche.

Screenshot 2020-06-12 18.26.59

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...