Megamacchina sociale

Il concettograndi organizzazioni gerarchiche che usano masse di esseri umani come componenti o servo-unità – sviluppato da Mumford per il progetto Manhattan si adatta per Crawford anche all’IA,

un insieme di approcci tecnologici che dipendono da infrastrutture industriali, catene di approvvigionamento e lavoro umano, diffuse in tutto il mondo, ma la cui visione ci è resa oscura. Abbiamo visto come l’IA non si possa ridurre a database e algoritmi, modelli di apprendimento automatico e algebra lineare. L’IA è metamorfica: dipende dalla produzione, dai trasporti e dal lavoro fisico; da data center e cavi sottomarini che tracciano i percorsi tra i continenti; da dispositivi personali e dai loro componenti grezzi; da segnali di trasmissione che passano attraverso l’aria; da set di dati recuperati da Internet; e da continui cicli di calcolo. Tutti questi elementi hanno un costo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...