Sovranità sovrapposte

Intreccio tra la potenza virtuale dell’oligarchia digitale e potere reale degli Stati e degli organismi sovrannazionali, da una parte, e tra cyberattacchi e sicurezza nel rapporto tra istituzioni pubbliche e soggetti privati dall’altra.

La sicurezza, in  particolare, sta diventando un mercato e una priorità militare, senza però che nessun governo la assuma come propria responsabilità nei confronti della comunità dei cittadini.

Simoncini afferma che ICT, neuroscienze e genomica

“utilizzano un nuovo tipo di potenza, che ha sostituito tanto l’idea di potere o sovranità privata (tipica dell’epoca moderna), quanto l’idea di potere o sovranità politica (propria dell’epoca contemporanea). Oggi assistiamo all’affermarsi di una nuova “fenomenologia della sovranità”, intesa come potenza tecnica o tecno-economica, che si esprime nella proprietà e nell’utilizzo di macchine governate da algoritmi, in grado di svolgere operazioni di computazione ad una velocità che continua a crescere in maniera esponenziale (cd. Legge di Moore) eccedendo ormai qualsiasi capacità umana”.

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...