Il festival della SUSSUNTA

Al peggio non c’è davvero fine.

La significatività delle domande e la congruenza delle risposte con le priorità della situazione non sono garantite dal ruolo istituzionale, che prevede decisioni politiche e amministrative, ma attestate dalla computazione frutto dello scansionamento algocratico ed estrattivo del capitalismo di sorveglianza.

Questo episodio è il culmine e la sintesi della sussunzione dell’istruzione pubblica nazionale nella nuvola egemonica delle piattaforme di intermediazione.

Gravissimo anche – in termini di credibilità generale di una rappresentante della Nazione – l’approccio comunicativo spettacolarizzante e giovanilistico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...