Lavoratori sacrificabili

Negli attuali tempi di sindemia, sono costretti all’iper-mobilità per consegnare beni, fornire servizi e cure fisiche o effettuare trasposti da e verso i luoghi di assistenza.

Sono spesso soggetti ai contratti introdotti dalle piattaforme digitali globali, migranti o appartenenti a minoranze etniche, vengono esposti a rischi maggiorati e contemporaneamente sono meno tutelati dai diritti del lavoro (indennità di malattia, continuità di occupazione, salario minimo e così via), perché la loro sicurezza personale è sacrificata per quella del resto della popolazione.

Il numero di questi lavoratori appare in crescita, incrementato da lavoratori licenziati da altri settori che sono ora soggetti alle nuove strutture disciplinari introdotte dalle piattaforme globali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...