Antidoto – parziale – alla FOMO

Chiriatti assegna questo ruolo al computer:

siamo vittime della Fomo (fear of missing out, la paura di essere tagliati fuori), perché vogliamo sapere di più, controllare di più, essere più coinvolti, e questa è evidentemente un’aspettativa, accresciuta dai social media, inarrivabile e quindi utopistica. Per raggiungere questi obiettivi ci affidiamo al computer, un motore esterno che ci rende più prestanti, ma non sappiamo come stia lavorando il motore che si interpone tra noi e le informazioni. Nonostante il sovraccarico informativo, riusciamo a prendere un gran numero di decisioni al giorno. (M. Chiriatti, “Incoscienza artificiale. Come fanno le macchine a prevedere per noi”)