Sfruttamento semantico

Appropriazione delle espressioni linguistiche impiegate dai prosumer da parte dell’ipercapitalismo cognitivo e loro trasformazione algoritmica da unità di significato a identità di mercato, come per esempio fa Google Ads.

6 commenti

  1. Lo sfruttamento semantico è un aspetto che mi interessa particolarmente e che mi allarma da anni.
    I furti lingustici sono i più subdoli e per questo motivo più pericolosi e insidiosi. In politica particolarmente.
    È un fenomeno che mi interessa particolarmente essendomi in passato occupata di sociolinguistica.

    "Mi piace"

  2. […] Sono le grandi organizzazioni corporative,  GAFAM (Google,  Amazon, Facebook, Apple, Microsoft), NATU (Netflix, Airbnb, Tesla, Uber) e BATX (Baidu, Alibaba, Tencent, Xiaomi) , a cui i cittadini delegano in modo asimmetrico e secondo regole non negoziate i propri flussi informativi. Praticano la captazione della conoscenza e quindi lo sfruttamento semantico. […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...