4 dicembre 2009

Google annuncia la Personalized Search for everyone. Ha ufficialmente inizio la personalizzazione delle ricerche su Google, che aggiunge allo sfruttamento semantico e all’appropriazione della conoscenza collettiva la profilazione e la produzione di micro-target e di soggetti categoriali a fini di marketing.

Secondo un’intervista riservata raccolta da Eli Pariser (2009), “Google usa 57 indicatori – dal luogo in cui siamo al browser che stiamo usando, fino al tipo di ricerche che abbiamo fatto in precedenza – per cercare di capire chi siamo e che genere di siti ci piacerebbe visitare. Anche quando non siamo online, continua a personalizzare i risultati e a mostrarci le pagine sulle quali probabilmente cliccheremmo”.

Da allora PageRank ci presenta i risultati considerati più adatti al nostro profilo di consumatore culturale e altre persone vedono altro.

 

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...