Federazione dei Lavoratori della Conoscenza Sorvegliata, sveglia!

Con davvero grande ritardo, la FLC – CGIL, esprimendosi sulle Linee Guida per la Didattica Digitale Integrata, ha richiesto – probabilmente accodandosi ai rilievi del CSPI – la “creazione di una piattaforma digitale pubblica o, almeno, la sottoscrizione di un accordo nazionale con i gestori privati”.

L’analisi resta debole, perché il documento fa riferimento soltanto a privacy e sicurezza, senza alcuna considerazione sul tema del capitalismo di sorveglianza e della sussunzione dell’istruzione all’interno del suo modello egemonico; e perché i concetti-chiave sono formulati tutti preceduti dall’articolo determinativo. Ciò li rende opaco pensiero polarizzato e polemico e pertanto incapace di critica adeguatamente radicale, che sfoci non solo nel rifiuto, ma in proposte alternative nella direzione dell’emancipazione. Senza citare il fatto che il documento continua a parlare genericamente di “strumento informatico/digitale“, assegnandogli un’aura di neutralità del tutto incongruente con le riflessioni più mature e significative, non solo in campo didattico. Solo cogliendo invece il pericolo che skill adattive, finalizzate all’asservimento operativo, alla fidelizzazione cognitiva e alla subalternità culturale, siano descritte e diffuse come competenze di cittadinanza, si può diventare davvero capaci di indicare la direzione dello sviluppo umano.

Resto curioso di vedere come la richiesta sarà sostenuta e se verrà ulteriormente articolata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...