Società dell’interrogazione e della consultazione filtrata

Da quando internet è diventata una tecnologia strutturale mainstream, la società dell’informazione va definita più correttamente società dell’interrogazione/consultazione. Quando poniamo una domanda, dipendiamo dal paradigma della cercabilità e ci stiamo affidando al potere algoritmico: reperimento e risposta dipendono dai suoi calcoli, basati sulla popolarità delle risorse indicizzate e sempre più spesso personalizzati in funzione delle caratteristiche e delle preferenze del singolo utente, accertate in precedenza. Analogamente, la produzione di contenuti da parte dei prosumer è sostanzialmente subordinata a un obiettivo prestazionale, la visibilità e la raccolta di “Like“.

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...