Pensiero computativo

Fondato sull’ideologia dell’autorizzazione tecno-scientifica, principio assoluto secondo cui lo schema evolutivo della specie umana implica -oltre allo sfruttamento incondizionato della natura da parte della società – il dominio di chi è tecnologicamente più dotato e l’asservimento di chi da questo punto di vista è più debole, il pensiero algoritmico – computativo è concepito come potenziamento psicologico e cognitivo destinato prevalentemente all’incremento del profitto e del potere.

La ricerca in proposito è opaca, da una parte perché coperta da segreto industriale e/o militare, e dall’altra perché la diffusione infestante dei dispositivi digitali di cattura ed estrazione di surplus comportamentale è descritta come garanzia progresso assoluto e inevitabile.

3 commenti

  1. […] L’intera esistenza umana va condotta sulla base dell’intenzionalità capitalistica, che costruisce la propria capacità di istituire il futuro sulla base della costruzione, mediante operazioni di marketing e di egemonia culturale, di una pseudo-attesa sociale dei dispositivi materiali e culturali di un presunto progresso fondato sul pensiero algoritmico e sulla computazione. […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...